Come trasformare la tua nuova casa in una casa

Cambiare casa per la prima volta e riempirla di mobili è una prospettiva scoraggiante anche per i più rilassati tra noi. Anche se hai un occhio per il design degli interni, è naturale essere ansiosi quando si tratta del tuo spazio vitale.

Per avere successo, dovrai iniziare a pianificare con largo anticipo ed essere flessibile nel tuo approccio a ciò di cui potresti aver bisogno o meno. Se ora hai un soggiorno a forma di L, ad esempio, potresti dover essere pronto ad acquistare nuovi pezzi, piuttosto che andare a fare scarpe sui tuoi vecchi divani, ecc. Se prendi alcune misure e ci pensi prima di te mossa, puoi evitare brutte sorprese lungo la linea.

Ecco i passaggi da considerare per arredare la tua nuova casa.

  1. Considera lo scopo del tuo soggiorno
    Se la cucina è il cuore della casa, il soggiorno è l’anima. Come usi il tuo soggiorno? È per socializzare, rilassarsi, lavorare, intrattenere la famiglia? Tutte queste cose e altro ancora? È possibile creare uno spazio abitativo multiuso in modo abbastanza semplice ed elegante attraverso un’attenta pianificazione, selezione e disposizione dei mobili del soggiorno.

Un divano e un tavolo lunghi e con lo schienale alto creeranno un confine naturale con una scrivania e una sedia da ufficio, senza bloccare lo spazio. I divani angolari sono anche ottimi divisori dello spazio naturale. Grandi piante in vaso poste alle due estremità degli arredi creano in se stesse divisioni attraenti.

Se hai bambini piccoli ma non una sala giochi, tieni i giocattoli e altri accessori in peluche, come i pouf portaoggetti che fungono anche da comodi poggiapiedi. Oppure crea un soggiorno che funge anche da zona notte con un elegante divano letto.

  1. Sfrutta al massimo un soggiorno piccolo o dalla forma scomoda
    È qui che i mobili modulari diventano davvero unici. I set modulari sono brillantemente versatili. Puoi configurare i pezzi a seconda del tuo spazio e delle tue esigenze, senza rinunciare allo stile. Trasforma facilmente un divano ad angolo in una poltrona o scollega un modulo e posizionalo da qualche altra parte, creando un poggiapiedi. I mobili modulari sono disponibili in una grande varietà di stili e colori, quindi puoi selezionare un set che si adatta perfettamente ai tuoi gusti.

Avere un “punto focale” è essenziale per dare vita a uno spazio più piccolo e ridurre l’impressione di disordine. Dovrebbe attirare gli occhi di un visitatore non appena entra in una stanza. Un punto focale può essere qualsiasi cosa, da un caminetto o una parete colorata a una grande illuminazione decorata in alto. I punti focali creano un fulcro naturale e un senso di equilibrio che aiuta ad aprire anche gli spazi più angusti.

Scaffali “galleggianti” e altri arredi salvaspazio come tavoli e sedie pieghevoli fanno miracoli per ridurre il disordine. Non sono nemmeno difficili da configurare.

L’uso strategico di poggiapiedi o pouf può migliorare notevolmente la funzionalità di un piccolo spazio. Utilizzare al posto di un tavolino da caffè tradizionale con un vassoio per contenere bevande, fiori o snack all’arrivo dei visitatori o come posto a sedere extra. Alcuni forniscono anche spazio di archiviazione aggiuntivo.

Ricorda, pianificare in anticipo è particolarmente importante per gli spazi di forma piccola o scomoda, per ridurre al minimo lo stress quando ti trasferisci. Prova a trascorrere un po ‘di tempo nello spazio quando è privo di mobili prima della data del trasloco per avere davvero un’idea di come i tuoi mobili deve funzionare. Anche i pianificatori di camere gratuiti possono essere di enorme aiuto!

  1. Crea un’atmosfera calda e invitante
    L’uso della luce, del colore e della trama, così come la disposizione dei mobili adatta alla conversazione, è fondamentale per creare un’atmosfera che grida davvero calore e benvenuto. Un grande tavolino funge da “ancora” naturale per la stanza, dove le persone possono rilassarsi e riunirsi.

Il colore può avere un effetto profondo sull’umore. Il blu tende ad essere rilassante e funziona molto bene nelle camere da letto. Il rosso è caldo ed energizzante e può essere ottimo come colore d’accento nei salotti, mentre il giallo è luminoso e accogliente e funziona bene nelle cucine. Se usi colori forti, usa con moderazione per non diventare opprimente, soprattutto se le tue stanze sono più piccole. E non lesinare sul verde: le piante sono meravigliose per portare vita e un’atmosfera che migliora l’umore in qualsiasi spazio.

Infine, c’è il carattere da considerare: quei tocchi e svolazzi personali che rendono uno spazio particolarmente “tu”. Ornamenti insoliti, quadri, tavolini, tappeti, cuscini e altri accessori giocano tutti un ruolo fondamentale nel rendere la tua casa una casa. La chiave qui come sempre è la moderazione – mantienilo elegante ma caratteristico aggiungendo spruzzi della tua personalità – un pezzo antico qui, un tappeto colorato lì. Tutto contribuisce a rendere la tua nuova casa la casa dei tuoi sogni.